menù Inserisci un annuncio

“Venditori ambulanti e piccoli negozi stanno sparendo”: l’allarme di Confcommercio

23 febbraio 2021 Associazioni

0 Commenti

Tra il 2012 e il 2020 sono sparite dalle città italiane oltre 77mila attività di commercio al dettaglio (-14%) e quasi 14mila imprese ambulanti (-14,8%), con un progressivo processo di desertificazione commerciale. Lo rivela l’analisi dell’Ufficio Studi di Confcommercio “Demografia d’impresa nelle città italiane”, che lancia un altro allarme: nel 2021, solo nei centri storici dei 110 capoluoghi di provincia e altre 10 città di media ampiezza, oltre ad un calo ancora maggiore per il commercio al dettaglio (-17,1%), si registrerà per la prima volta da due decenni la perdita di un quarto delle imprese di alloggio e ristorazione (-24,9%). Continua a leggere »

Ambulanti, massaggi, autolavaggi: boom di imprese straniere

ambulante-straniero

Mentre gli imprenditori italiani scontano ancora gli effetti della crisi, l’imprenditoria straniera va in controtendenza e continua a crescere. Almeno secondo l’Osservatorio di Confcommercio pubblicato nel fine settimana e ripreso da Repubblica.it (da cui è tratta la fotografia) secondo cui, a fine 2016, le imprese gestite da persone non italiane sono arrivate a quota 571 mila, con un aumento del 25,8% rispetto al 2011. Tendenza inversa per le imprese italiane che, rispetto a 6 anni fa, devono scontare un -2,7%. Se il trend dovesse rimanere questo, nel 2021, le aziende straniere saranno 710mila.  Continua a leggere »

INGROSSO & STOCK