Navigation Inserisci un annuncio

Sequestrati cosmetici illegali all’Aeroporto Caselle di Torino

17 gennaio 2018 Dal Territorio

0 Commenti

La Guardia di Finanza di Torino unitamente ai funzionari doganali, nel corso degli abituali controlli presso lo scalo “Sandro Pertini” di Caselle, hanno rinvenuto, tra gli effetti personali di un quarantenne nigeriano, U.W. le sue iniziali, in arrivo dalla Nigeria via Istanbul, una settantina di barattoli di creme per la pelle senza alcun tipo autorizzazione.

Alle domande dei Finanzieri della Compagnia di Caselle circa la provenienza e la destinazione dei cosmetici illegali, contenenti tra l’altro Idrochinone e clobetasolo proprionato, due pericolosissime sostanze potenzialmente cancerogene, l’uomo non ha saputo dare giustificazione.

Plausibile in questi casi, tra l’altro già verificatesi in passato, l’ipotesi di un commercio illegale di cosmetici per lo sbiancamento della pelle. Il valore della merce sequestrata ammonta a diverse migliaia di euro.

[AdSemse-A]

Commercio, questo che, non solo impoverisce le risorse dello Stato e dell’economia legale, ma soprattutto mette in serio pericolo la salute dei consumatori, le creme sequestrate infatti, possono generare effetti gravissimi alla pelle, portando talvolta nell’utilizzatore l’insorgenza di forme di cancro all’epidermide.

U.W., denunciato per importazione illegale di cosmetici, rischia l’arresto fino ad un anno e una multa di oltre 100.000 euro. Per quanto i compiti istituzionali della Guardia di Finanza siano variegati, delicati e certamente proiettati alla tutela economica dello Stato e della Comunità Europea, resta fermo che al centro di ogni indagine svolta dai Finanzieri c’è sempre la salvaguardia dei cittadini sotto ogni punto di vista.

creme-illegali-sequestro-caselle-torinojpg

  

Link sponsorizzati

  • MERCATO free

    Legge Bilancio, ambulanti pronti a scendere in piazza

    da on 18 ottobre 2019 - 0 Commenti

    Sono pronti a una grande mobilitazione collettiva i commercianti ambulanti di tutta Italia. Secondo quanto riferisce radiocolonna.it, il vicepresidente vicario dell’Associazione nazionale ambulanti, Angelo Pavoncello ha reso noto che “come Ana raccogliamo il grido d’allarme degli ambulanti di tutta l’Italia che sono giustamente allarmati per le imminenti norme fiscali che riguardano lo scontrino elettronico, l’obbligo […]

  • scontrini

    "Lotteria scontrini, si dovrà dare codice fiscale. Non sarà incentivo per chi non vuol essere tracciato"

    da on 23 ottobre 2019 - 0 Commenti

    “Alla Lotteria degli scontrini si dovrà fornire il codice fiscale. Non sarà incentivo per chi non vuole essere tracciato” parole e musica di Nicola Zarrella, presidente di Euroimprese Commercio che, secondo quanto riporta il sito web terzobinario.it rappresenta circa 20mila piccole e medie aziende, con una buona rappresentanza di ambulanti.

  • guardia-di-finanza

    Non emettono scontrino alla fiera: nei guai 3 ambulanti nel Senese

    da on 29 agosto 2019 - 0 Commenti

    Non hanno correttamente emesso lo scontrino e così sono finiti nei guai tre ambulanti che sono stati pizzicati dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siena. Il fatto è avvenuto durante la “Fiera del Villeggiante” di Abbadia San Salvatore, evento estivo sempre molto atteso in zona.

  • napoli-merce-inquinamento

    Napoli, frutta e verdura esposte all’inquinamento: sequestrati 600 kg di merce ad ambulanti

    da on 24 settembre 2019 - 0 Commenti

    Napoli. Nei giorni scorsi gli agenti della Polizia Locale di Napoli del Vomero hanno effettuato controlli ai venditori di frutta e verdura ed hanno sanzionato i veicoli in sosta vietata nel Rione Alto. Lo riportano fonti di stampa locale tra cui la testata giornalistica on line internapoli.it (da cui è tratta la fotografia) secondo cui sono […]

  • 100919 Fiva assessore Poggio

    Ambulanti piemontesi incontrano assessore commercio su Direttiva Bolkenstein

    da on 17 settembre 2019 - 0 Commenti

    Martedì 10 settembre il sindacato regionale FIVA (Federazione italiana venditori su area pubblica) aderente a Confcommercio, ha incontrato a Torino l’assessore regionale al Commercio, Vittoria Poggio, con lo scopo di fare il punto circa gli sviluppi inerenti la Direttiva Servizi (più nota come “Bolkestein” dal nome del suo estensore) e riguardanti il commercio ambulante.

L’EVENTO

Amici Facebook