menù Inserisci un annuncio

Genova, mercato in corso Italia e Boccadasse con 115 bancarelle fino a mezzanotte

Genova. Si svolgerà sabato 8 agosto a Boccadasse il mercato straordinario organizzato dal Comune di Genova in orario serale. Lo riporta il quotidiano on line locale Genova24.it (da cui è tratta la fotografia) secondo cui i commercianti monteranno gli stand a partire dalle 15.30 e rimarranno aperti al pubblico dalle 17 a mezzanotte.

I 115 banchi – spiega Genova24.it – saranno allestiti tra lungomare Lombardo e la chiesa di Sant’Antonio. Questa edizione, inclusi alimentari, prende il posto, per quest’anno, della tradizionale fiera di Sant’Antonio: l’edizione 2020 non si è potuta svolgere a causa dell’emergenza sanitaria. Lo svolgimento della manifestazione dal tardo pomeriggio vuole regalare ai genovesi una serata diversa dal solito, da trascorrere tra le bancarelle. La decisione di organizzare nella fascia oraria 17-24 è stata concordata con gli ambulanti e le loro associazioni di categoria Fiva Confcommercio, Anva Confesercenti e Aval (Associazione venditori ambulanti liguri).

Confermato – conclude Genova24.it – l’obbligo di indossare le mascherine e rispettare tutte le norme di sicurezza, tra cui l’acquisto di abbigliamento o con guanti monouso o dopo aver utilizzato l’apposito gel messo a disposizione dai commercianti. “Sono molto soddisfatta del lavoro portato a termine dal Comune e dagli ambulanti – dichiara l’assessore al commercio e artigianato Paola Bordilli –; un modo per recuperare un appuntamento perso quale la Fiera di Boccadasse e sfruttare una sera d’estate provando così a utilizzare una organizzazione temporale differente. Non escludo altri momenti come questo per creare anche situazioni ulteriori di lavoro per una categoria, agli ambulanti e fieristi, che come Comune abbiamo sostenuto e vogliamo continuare a sostenere creando nuove occasioni e momenti di collaborazione con le imprese”.

mercto-genova24

  

Link sponsorizzati

  • Fiera di Vicoforte!

    Ambulanti in difficoltà dopo 143 giorni senza feste e fiere

    da on 17 luglio 2020 - 0 Commenti

    Lo scorso 15 luglio gli ambulanti della provincia di Bergamo aderenti all’associazione Fiva hanno inviato una lettera aperta a tutti i sindaci dei comuni della provincia affinchè venisse portata alla loro attenzione la situazione di grave difficoltà che stanno vivendo coloro i quali operano abitualmente in fiere e sagre che, come si sa, sono ormai […]

  • carabiniere-saluzzo

    Troppi assembramenti da un ambulante: sospesa l’attività

    da on 10 luglio 2020 - 0 Commenti

    A Serino (provincia di Avellino), i Carabinieri della locale Stazione Forestale, a seguito di controlli inerenti al commercio ambulante di prodotti alimentari e al rispetto delle normative vigenti circa l’emergenza sanitaria Covid-19, hanno elevato sanzioni amministrative per un totale di circa 1.000 euro.

  • fieramodena

    "Vogliamo lavorare, non annullate le fiere!"

    da on 5 agosto 2020 - 0 Commenti

    “Vogliamo lavorare, non annullate le fiere!” E’ il grido del sindacato degli ambulanti di Confesercenti della provincia di Arezzo che ha scritto di nuovo ai comuni della provincia perché permettano lo svolgimento delle fiere su area pubblica. Una prima lettera era partita a giugno, dopo l’emanazione delle linee guida da parte della regione, le stesse che avevano consentito la ripartenza […]

  • Vendo posto Mola di Bari, posto centrale e con profondita

    Violazione norme anti-Covid al mercato: 42 multe in 7 giorni

    da on 24 luglio 2020 - 0 Commenti

    Sono numeri pesanti quelli che emergono dall’attività svolta dalla Polizia locale di Bari che, negli ultimi sette giorni, hanno elevato 42 verbali ad altrettanti operatori dei mercati cittadini per violazioni alle misure emergenziali Covid-19, in particolar modo per l’uso scorretto della mascherina e degli igienizzanti e per il mancato rispetto delle distanze interpersonali.

  • FIERA MOSTRA MERCATO AD INGRESSO LIBERO PER I VISITATORI €550...

    "Aiutare i commercianti di fiere e sagre"

    da on 25 luglio 2020 - 0 Commenti

    Il presidente del consiglio regionale pugliese, Mario Loizzo, ha inviato una lettera al premier Giuseppe Conte ed ai ministri dell’economia e dello sviluppo Gualtieri e Patuanelli affinchè vengano prese in considerazione con urgenza le problematihe degli ambulanti fieristi, fermi ormai da mesi a causa delle misure anti-Covid.

Amici Facebook

REGISTRATORI DI CASSA